Pensionato scomparso,a giudizio fratello

Avrebbe ucciso il fratello settantenne Angelo e percepito illecitamente la pensione di invalidità del congiunto, scomparso nel novembre del 2014 e il cui corpo non è stato trovato. E' l'accusa contestata dalla Procura a Salvatore Angemi che è stato rinviato a giudizio dal Gup di Catania, Rosa Alba Recupido, per abbandono di incapace, omicidio, soppressione di cadavere e truffa all'Inps. Il Giudice dell'udienza preliminare ha rigettato la richiesta della difesa di accedere al rito del giudizio abbreviato condizionato a perizia medico legale sulla salute di Angelo Angemi e alla trascrizione delle intercettazioni. Nel processo si sono costituiti parte civile tre fratelli della vittima, Mario, Michele e Giuseppe, con l'avvocato Dario Pastore, e due nipoti, Francesco e Roberta, rispettivamente assistiti dai legali Gaetano Sangregorio e Stefania Siciliano. Della scomparsa di Angelo Angemi si era occupata anche la trasmissione 'Chi l'ha visto?' di Raitre.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sport Jonico
  2. Catania Today
  3. 95047.it
  4. La Sicilia.it
  5. La Sicilia.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Trecastagni

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */